LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: La denuncia dell'Udc di Santeramo

sabato 13 giugno 2009

La denuncia dell'Udc di Santeramo

I consiglieri comunali del gruppo consiliare dell'Udc Michele Digregorio e Domenico Difonzo, hanno inviato ai sindaci di: Altamura, Cassano, Gioia, Gravina, Ginosa, Grumo, Minervino, Poggiorsini, Sammichele, Santeramo, Spinazzola, Toritto e Turi vale a dire a tutti i 13 sindaci del Pit numero 4“Area Murgiana”,nonché al presidente della regione Puglia Nichi Vendola, al presidente della Provincia di Bari e al Prefetto di Bari una lunga e circostanziata lettera denuncia contro la delibera di Giunta,la n. 324 avente come oggetto: "Approvazione dell'avviso pubblico per la formazione di una short list di esperti per le attività connesse all'attuazione del Pit".“Premesso che il Pit numero 4 rappresenta uno strumento di fondamentale importanza per lo sviluppo dell’intera area murgiana soprattutto in questo momento di grave crisi economica che ha investito l’intera economia nazionale ed in particolare la nostra zona in seguito alla crisi del salotto e del tessile e che ha coinvolto numerose aziende ed un altissimo numero di lavoratori.L’utilizzo d’ingenti risorse finanziare che vengono attivate dal Pit n.4,richiede particolare attenzione sia nella predisposizione dei Bandi che nella massima trasparenza delle procedure per garantire a tutti gli operatori le identiche possibilità d’accesso…” Così inizia la lettera dei consiglieri dell’Udc che dopo aver sottolineato l'importanza del Pit criticano poi l’adozione della delibera 324 che dà soltanto dieci giorni di tempo(dal 21 al 31 dicembre) per aderire al bando che, infatti scade il 31 dicembre e: “che guarda caso coincide con le festività natalizie e quindi eludendo – così si legge ancora - la necessaria informazione agli interessati per la partecipazione al suddetto bando”.
I consiglieri dell’Udc ritengono inoltre che l'approvazione del bando sia avvenuta senza la preventiva deliberazione da parte dell'organo sovracomunale del Pit, e quindi, senza la individuazione dei requisiti tecnico-professionali degli esperti. "Nutriamo forte preoccupazione- concludono i 2 consiglieri - sulla correttezza della procedura utilizzata dal Comune di Santeramo e con la presente nota vogliamo scongiurare che anche i bandi per la partecipazione degli operatori economici volti all'ottenimento delle agevolazioni finanziarie, possano essere emanati in un periodo feriale per escludere la partecipazione di tutte le aziende interessate. Pertanto, si invitano le autorità alle quali la lettera è stata inviata, ad intervenire per sospendere l'efficacia del bando emanato dal Comunedi Santeramo con i poteri dell'Assemblea dei sindaci aderenti al Pit 4".
Notizia pubblicata sul blog Liberalgiovani il 4 gennaio 2006

Nessun commento:

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.