LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: Grande Fratello, domani entrerà il transessuale Gabriele Belli

domenica 1 novembre 2009

Grande Fratello, domani entrerà il transessuale Gabriele Belli

di Domenico Giampetruzzi
Fin dalla prima puntata dell'edizione numero 10 del Grande Fratello si è scatenato il toto-nomine sul chi fosse il transessuale presente nella casa più spiata d'Italia.
La presentatrice del reality-show, Alessia Marcuzzi, per l'occasione non ha fatto trapelare nulla. Non ha voluto far capire nulla se la donna che era diventato uomo, il ftm, era già presente nella casa o se sarebbe entrato il lunedì successivo. Ma a svelare l'enigma, che per giorni ha sbancato sui giornali e trasmissioni tv, in anteprima esclusiva ci ha pensato Davide Maggio con il suo blog omonimo.
Il transessuale entrerà nel cast domani sera e ha svelato anche l'entità. Si chiama Gabriele Belli e prima di diventare uomo si chiamava Elettra. Gabriele ha già partecipato ad una trasmissione tv: "IRIDE, il colore dei fatti", programma di approfondimento giornalistico condotto da Irene Pivetti.
In quella occasione Gabriele ha raccontato la sua vita e una realtà ancora sconosciuta alla società italiana quella del transessuale maschio. Anche se a me qualche dubbio sorge. E' veramente lui il transessuale tanto misterioso di questa edizione del Gf? Come l'hanno presa gli autori del Grande Fratello? Ormai sappiamo quasi tutto di lui, sceglieranno un altro? Io spero che entri Gabriele perchè dall'intervista rilasciata al reportage Iride mi sembra una persona intelligente, caparbia e molto preparata che potrebbe fare solo bene per la causa della comunità transessuale. Domani sera sapremo tutto. Per vedere l'intervista a Gabrielle Belli clicca qui http://www.youtube.com/watch?v=pnu1YNYj1Hs

Nessun commento:

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.