LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: Grande Fratello 10, Massimo fa pace con George e inveisce pesantemente contro Veronica

venerdì 18 dicembre 2009

Grande Fratello 10, Massimo fa pace con George e inveisce pesantemente contro Veronica

di Domenico Giampetruzzi
L'episodio che si è verificato nella casa del Grande Fratello 10 non potrà passare inosservato lunedi sera. Il protagonista questa volta al negativo è stato il verace barese Massimo Scattarella. Al centro di tutto la gatta morta della decima edizione del popolare reality show: Veronica Ciardi.
Il pitbull del GF10 ha perso il proprio controllo e ha inveito contro la sensuale Veronica. Lei d'altronde gli aveva già detto più volte di non essere innamorata di lui e al momento preferisce divertirsi con Mauro e Sarah. Ma si sa in questi casi l'amore accieca ogni cosa. Lo stesso dicasi per il veneto salumiere Mauro Marin con il famoso amplesso fatto a Veronica alcune settimane fa. Questa volta a esagerare di brutto è stato Massimo. Ha pesantemente insultato Veronica facendola passare per una delle tante prostitute che pubblicano le proprie inserzioni sui giornali. Un attacco pesante e davvero vergognoso. Il suo attacco è dovuto al fatto che si sente prese in giro da Veronica. Il che non spiega minimamente i suoi stupidi insulti.
«Basta, così non può andare avanti. Io -ha dichiarato Massimo a Veronica- vado per la mia strada tu per la tua. Vaff... fai pietà... sei zero... sei una poverina... mamma mia che schifo... tutte io le vado a cercare... ti devono mettere su Business... forse lì qualcuno ti riesce a comprare a metà prezzo». Frasi che umiliano la donna oltre che la stessa persona. Intanto dopo un periodo di reciproca diffidenza iniziata soprattutto lunedi durante la serata andata in onda su Canale 5 il pugliese ha fatto pace con il principe della casa, George. Ritorna in gioco il duo più forte del Grande Fratello 10.

Nessun commento:

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.