LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: Barack Obama nomina consigliere del Dipartimento del Commercio la transessuale Amanda Simpson

lunedì 4 gennaio 2010

Barack Obama nomina consigliere del Dipartimento del Commercio la transessuale Amanda Simpson

di Domenico Giampetruzzi
Il presidente afroamericano statunitense, Barack Obama, ha nominato di recente consigliere del Dipartimento del Commercio dell'amministrazione americana Amanda Simpson. Fin qui nessun tipo di novità. Ma se si pensa che Amanda Simpson è una transessuale allora il discorso cambia. Il presidente degli Stati Uniti ha voluto mandare un altro importante messaggio al mondo intero sul fatto che non bisogna discriminare le persone solamente per l'orientamento sessuale o l'identità sessuale. Un discorso che appartiene al politically correct. Ma bisogna soprattutto dare il buono esempio nella pratica e non solo a parole. Ecco perchè Barack Obama, Premio Nobel per la Pace nel 2009, ha scelto la transessuale Amanda Simpson che ha lavorato negli ultimi anni nell'aeronautica come pilota e istruttrice di volo.

Amanda Simpson è entrata nella storia anche perchè è la prima transessuale a ricoprire un ruolo così importante e fondamentale nell'amministrazione Usa. La Simpson è stata una delle protagoniste del nazionale “National Center for Transgender Equality” e si è sempre battuta per i diritti della comunità transessuale. Amanda Simpson ha commentato così a caldo il nuovo incarico conferitole: “Questa nomina è un grande onore per me e non vedo l’ora di lanciarmi in questa grande opportunità che mi si apre dinanzi. Inoltre, come una delle prime persone transessuali nominate dal presidente, spero che presto ce ne siano altre centinaia e che questa nomina apra le porte per molti altri”.

Nessun commento:

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.