LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: Santeramo in colle, aggiudicati i lavori per Piazza Berlinguer

mercoledì 13 gennaio 2010

Santeramo in colle, aggiudicati i lavori per Piazza Berlinguer

di Nicola Gatti
L’Ing. Gioacchino Maiullari, dirigente del Settore Assetto e Tutela del Territorio, ha approvato le risultanze della gara per l’affidamento dei lavori di riqualificazione urbana e insediamento dell’area mercatale della filiera corta in Piazza Enrico Berlinguer. La gara è stata aggiudicata in via definitiva all’Impresa “C.F. Edilizia di Costantino Fiorentino.” con sede in Santeramo in Colle, con il ribasso dell’11,450% sull’importo a base d’asta e, quindi, per il prezzo netto di € 239.085,00 oltre a € 4.000,00 per oneri di sicurezza non soggetto a ribasso; in uno € 243.085,00, oltre Iva. La spesa del progetto è finanziata per € 172.620,00 con apposita legge regionale e per la rimanente parte con quota di cofinanziamento del nostro Comune, mediante assunzione di mutuo con la Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle, della durata di venti anni, decorrenti dal 1 gennaio 2010.

Adiacente a tale piazza, sarà attivata una nuova area mercatale da destinare, in particolare, alla filiera corta o a circuito breve, che è quell'insieme di attività che prevedono un rapporto diretto fra produttori e consumatori, singoli o organizzati, che “accorcia” il numero degli intermediari commerciali e che è propedeutica al tanto sperato ribasso del prezzo finale di vendita dei prodotti. Novità assoluta dei lavori sarà la “trasformazione ecologica” della Piazza. Il grigio spento del cemento di cui è stata sinora lastricata la sede di calpestio della piazza e la ringhiera di ferro, che la circondava, lascerà il posto a tanto verde. Non solo. La nuova piazza sarà dotata da una pista ciclabile (al centro) e da almeno tre aree da adibire a parco giochi. E poi, come si diceva, tanta erba come quella che arreda Parco Don Nicola Laterza. La realizzazione del progetto, quindi, mira a favorire la valorizzazione della produzione biologica, tipica, locale e stagionale e, al contempo, a promuovere il contesto ambientale in cui questa avviene.
Il tutto per dimostrare la possibilità di uno sviluppo eco-sostenibile, attento alla conservazione delle risorse e alla promozione dell’ambiente; un progetto che dimostri che un nuovo ‘stile di vita' è possibile. Uno stile, cioè, rispettoso dell'ambiente, della conservazione della biodiversità e delle diversità locali, delle risorse naturali, oltre che interessato alla qualità della vita. Il progetto prevede la sistemazione degli spazi destinati al mercato con la predisposizione di stand per creare una rete di scambio che utilizzi prodotti tipici locali, oltre a spazi liberi da utilizzare per manifestazioni, campagne di comunicazione e di promozione. Per le su indicate finalità, l’area è stata vincolata per dieci anni, quale condizione essenziale per la fruizione del contributo da parte della Regione Puglia. La conclusione dei lavori è prevista per l’inizio del 2010.

Nessun commento:

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.