LIBERALAICO è il blog di e per giovani con tanta politica, attualità e gossip a portata di mano LIBERALAICO: Beppe Grillo sulla candidatura di Vincenzo De Luca in Campania: "E' un suicidio politico"

martedì 9 febbraio 2010

Beppe Grillo sulla candidatura di Vincenzo De Luca in Campania: "E' un suicidio politico"

di Domenico Giampetruzzi
Il comico e blogger genovese Beppe Grillo non condivide la scelta fatta da Antonio Di Pietro in merito alla candidatura del plurindagato Vincenzo De Luca alla carica di Governatore della Regione Campania. La scelta di Antonio Di Pietro di cambiare rotta sicuramente non è affatto piaciuta ai numerosi militanti dell'Italia dei valori che credono fermamente nella questione morale e soprattutto nella candidatura di persone pulite, oneste e senza macchie da un punto di vista civile o penale.

Ma si sa che Antonio Di Pietro con questa scelta è entrato anche lui nell'olimpo della vituperata casta politica. Dopo aver combattuto in prima linea per tanti anni sulla questione morale ha ceduto il passo a Pierluigi Bersani del Partito democratico e alle logiche di potere che sono odiate dalla gente comune. Beppe Grillo è in disaccordo con Antonio Di Pietro e ha deciso di candidare nella lista Movimento 5 stelle Roberto Fico, un cittadino preparato e incensurato di 35 anni. Beppe Grillo ha invitato apertamente Antonio Di Pietro a ritornare sui suoi passi dopo la grossa cazzata dell'altro ieri.

"Per De Luca -scrive Beppe Grillo nel suo blog- non è necessario aspettare la sentenza, parla la sua faccia, la sua arroganza, la sua ignoranza come potete ammirare nel video che mi ha dedicato quando criticai l'inceneritore di Acerra.Per un partito che ha fatto delle mani pulite la sua bandiera, uno come De Luca rappresenta un suicidio politico. Infatti, chi ha le mani sporche potrà dire che Di Pietro è uguale agli altri. Ghedini, Belpietro e Feltri pagheranno di tasca loro per poterlo affrontare in una trasmissione televisiva. Ci sarà la fila".

"I cittadini -prosegue Beppe Grillo- devono rappresentare sé stessi in prima persona e gli eletti rispondere ogni giorno delle loro azioni attraverso la Rete. Ognuno conta uno. Il Programma è il punto di rifermento. Idee e non ideologie. La politica come servizio (temporaneo) e non come professione. I mezzi che giustificano i fini sono un'emerita cazzata. Il fine e il mezzo sono la stessa cosa. Se il primo è merda, lo diventa anche il secondo. Tonino, torna indietro".

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Di Pietro sul suo blog SPIEGA LE RAGIONI della sua scelta E CHE NON POTEVA FARE DIVERSAMENTE! O APPOGGIARE DE LUCA (il candidato della sinistra) OPPURE FARE VINCERE IL CENTRODESTRA E CONSEGNARE LA CAMPANIA AL CLAN DEI CASALESI! Adesso, inutile urlare e strapparsi le vesti, la realtà è una. O LA CRIMINALITA' OPPURE UN CANDIDATO CONDIZIONATO A RISPETTARE CERTE REGLE IMPOSTE DALL'ITALIA DEI VALORI! IL RESTO SONO SOLO chiacchiere cchiere perse!!!

Anonimo ha detto...

per quanto mi riguarda le parole del ''comico''(a me fa ridere di piu' il suo tentativo di fare il politico)sono strumentali in quanto per lui sarebbe un miracolo che uno come di pietro si avvicinasse alle sue posizioni.Di Pietro fa passi avanti, de magistris travaglio e grillo 100 passi indietro. A loro propongo di fare il partito dell'amore...W DE LUCA, ne avete da imparare da uno come lui

Anonimo ha detto...

in primis de magistris se non lo sai è dell'IDV , questo dimostra la tua grande disinformazione celebrale che hai... Di Pietro farà sicuramente le sue scelte, ma di coerenza ne vedo ben poca, fino a ieri era in TV a dire Parlamento pulito, ed ora è '' costretto'' ma mi faccia il piacereeee ... Prima di urlare W de luca leggiti che processi ha in corso e per quali motivi... poi ne riparliamo

Anonimo ha detto...

se Lui ha disinformazione ceLebrale, Tu ce l'hai letterale (si dice cerebrale),...se De Magistris doveva essere l'alternativa a De Luca dopo averLo ascoltato a Porta a Porta (..tutti indagati,tutti imputati..salvo dover rispondere, poi, lui stesso delle vicende che abbiamo ascoltato) allora bravo Di Pietro che ha visto giusto! A Grillo dico che un amministratore risponde della qualità con cui svolge il proprio mandato e non del proprio carattere..ed in quanto a qualità fatevi un giro a Salerno:mai visto spazzatura quando la Campania ne era invasa,non ci sono lavavetri, nè prostitute, ma mercatini senegalesi ed immigrati regolari che svolgono decorosamente il proprio lavoro..etc.etc. De Luca è il Migliore amministratore che la Campania potrebbe avere

Marco ha detto...

la pubblicazione degli atti dei due processi a carico di De Luca è sul sito del comune di Salerno, tanto per chiarire che non c'è niente da nascondere, leggete pure. Si tratta di accuse legate ad una vicenda di lavoro, De Luca firmò una variante al piano urbanistico affinché si potesse effettuare un investimento alternativo per salvare la cassa integrazione di 200 operai, l'accusa ritiene che questa sia stata una truffa ai danni dell'inps perchè la cassa integrazione non era dovuta. Non si tratta di accuse che riguardano un interesse personale o corruzione o peggio ancora camorra. Preferisco una persona che rischi la propria reputazione per salvare 200 famiglie umili, che chi gira la testa altrove per non avere noie e rimanere paladino senza macchia.

Ricerca personalizzata

Altri articoli che potrebbero interessarti...

ATTENZIONE: è vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti testuali senza una preventiva autorizzazione scritta. Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.